aprile 24, 2015 at 9:02 am

Letterina al padre e alla madre 1926

ESTATE 1926

Lettera di mio Padre Enrico di 12 anni scritta da Portorecanati ai suoi genitori rimasti a Macerata.

Carissimi,

come al solito la salute è ottima. Questa mattina ho compiuto un atto di grande valore e coraggio. Stavo a prendere il sole sulla riva del mare a pancia all’aria, quando ho sentito alcuni bambini che disperatamente chiamavano aiuto. Mi sono alzato e ho visto una bambina che si sommergeva nelle azzurre acque del mare.

Vedere ed agire fu per me tutta una cosa. Rapido come il pensiero, mi buttai in acqua, feci un tuffo, vidi la bambina, l’afferrai e tornato a galla andai a terra e la consegnai ai parenti, e, come i giovani eroi, mi dileguai senza aspettare lodi. Molti mi strinsero la mano e mi elogiarono.
Siccome vi promisi di raccontarvi la storia dei pedalini e delle mutande di pelle naturale, e del commesso, eccomi all’opera:

Un povero disgraziato, aveva le scarpe tutte sfondate, e desiderava ardentemente di poter mettere insieme i soldi per comperarne un altro paio. Messo su il gruzzoletto andò in un negozio e ordinò le scarpe.

Il commesso andò per provargliele, e quello si tolse le scarpe e rimase con il piede nudo. Il commesso si schifiva a vedere quel piede nudo e non troppo pulito, non volendo licenziarlo perché voleva vendere le scarpe, pensò di prenderlo in giro e disse: belli questi pedalini! Vero? E si, rispondeva il poveraccio, e poi hanno molti vantaggi! Ah si? E quali? Eh non si rompono mai! Ah davvero? E si, poi ho anche le mutande di pelle naturale! Oh! Bene, e neppure quelle si rompono mai? Oh quelle si, ci si è fatto un buco nel di dietro!

Saluti e baci.

Enrico

P.S. Quest’altra volta scrive quattro facciate Giovanni perché anche a lui fa bene un po’ di esercizio. E se voi non scrivete non scriveremo nemmeno noi. Saluti dai Cartoni.

Giovanni: Stiamo molto bene ( plurale maiestatis) ma sono adirato vobiscum perché non scrivete; filate dritti. Giovanni “.

0 likes Note a Margine
Share: / / /

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>